martedì 19 marzo 2013

Philip Roth compie ottant'anni




Omaggio a Philip Roth - Corriere della Sera




"La gente pensa che la storia abbia il respiro lungo, ma la storia, in realtà, ti si para davanti all'improvviso." 
(Pastorale Americana)


Intervista all'autore Corriere della Sera

43 commenti:

  1. E' che o lo si ama o lo si odia(forse).

    RispondiElimina
  2. In questi giorni la storia ci sta crollando addosso.
    All'improvviso?

    RispondiElimina
  3. Tanti tenerissimi Auguri, mio caro fratello (molto) Maggiore.
    E chissà se al korrierino si accorgeranno che io sono (nel mio strapiccolo!) davvero un tuo fratello (per ora MOLTO) minore... :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma


      Diamo tempo al fratellino minore. Farà grandi cose. E se poi al Korrierino non se ne accorgono, peggio per loro.

      Elimina
  4. "Sto facendo il giro tra i miei amici per lasciare il link del mio nuovo blog". Ipse dixit. Allora è così cornutazza, io non sono amico tuo, perché sto giro si è fermato alle Alpi, me paresse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era quello Che volevo fare quando avevo problemi con il tuo blog e poi... Mi sono dimenticata arghhh. Se mi cospargo il capo di cenere e poi Vado a piedi fino alle forche Caudine (Che poi sarebbe casa mia) mi perdoni? Mari - ma come ho fatto a trascurare Vincenzo

      Elimina
    2. Non hai alcun bisogno di cospargerti il capo di cenere, sei bella così. Sapessi quante cose dimentico io ogni giorno, e poi non trovo mai niente di quello che ho messo via con tanta cura per poterlo non dimenticare. Mi vengono certi nervi.
      Pensa che adesso che sto traslocando Annamaria si è trovato in mano un canovaccio di un racconto o un testo teatrale, che avevo "conservato" per lavorarci sopra e naturalmente mai più rintracciato. C'era la data ottobre 1986. Adesso ci ho dato una lettura ma siccome sono appunti, non mi ricordo proprio assolutamente cosa cavolo volevo scrivere.
      Basta, vorbei, passato, kaputt.
      Non te la prendere, comunque il "cornutazza" era poetico e molto benevolo, diglielo tu a Veru

      Elimina
    3. Certo a vent'anni sulla spiaggia di Ostia sì direi che lo ero, bella.
      Oggi mi difendo. Annamaria ha tutta la mia comprensione se penso al trasloco ecc..
      Sul passato andato ok, ora però potresti dedicarti ad un canovaccio nuovo.
      Avevo compreso che era un gran bel complimento fatto a modo tuo.
      Capito Veru?

      Bacio Vincè

      Elimina
  5. Cornutazza...ghghghghgh
    E' proprio poetico il nostro Vincenzo ;-)
    veru

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poetico e' poetico non c'e' che dire. Ghghgh mari ma come ho fatto a trascurare VIncenzo

      Elimina
  6. Pensavo che questo fosse un blog proletario rustico agile e di cazzeggio e chi mi trovo a secondo post?
    Philip Roth. (roba da secchioni)
    E gli scrittoroni a commentare.
    Va be' che nel cuore di Mariella sono retrocesso: ma neanche la serie B, mi lasciano.
    (Era meglio votare Renzi)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è un blog di vita. Veloce e spesso sarà di puro cazzeggio. Preparati.
      La mia anima secchiona sto cercando di dominarla, non sempre mi riesce.
      Smettila di fare il gelosone...
      Noi in serie B MAI

      Elimina
  7. Gghghghghgh
    Mi è sorto il dubbio che Mari abbia una percentuale sulle vendite...
    Pensa insiste che io compri il libro di Nicola e impari a memoria una poesia di Vincenzo.
    E ma io mica mi butto a pesce...
    Vedremo.
    veru

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariella pensa che siano tutti degli invasati primibanchisti come lei che leggono centosettantadue libri all' anno e che si commuovono ad ogni refolo di vento poetico o canzoncina di Mengoni.
      Ma ci facci il piacere!
      (Era meglio votare Renzi)

      Elimina
    2. Che poi, al massimo, posso concedere licenza di leggere un suo, di libro (libro di Mari).
      Nel caso le venisse lo sghiribizzo di pubblicarne uno.
      Casa editrice “La Mattonella” ?
      Ma che lei pensi che mi prenda la briga di cercare e comprare volumi dei SUOI amici (che tra l' altro me l' hanno ciulata – inteso di occupazione del suo cuore) si sbaglia di grosso.
      D' accordo, mi assumo le mie colpe (e responsabilità): non le avrà fatto piacere essere stata condotta poco gentilmente al campo di lavoro in Siberia per allevare tacchini.
      Tuttavia bastavano due semplici paroline per evitarlo.
      Era ventilato che questo irrigidirsi nel ronzino Bersani avrebbe provocato incrinature da entrambe le parti.
      E così è stato.
      Del resto se continuo ad assistere a spettacolini teatrali di gruppo di signore che si divertono ad infilare dita negli occhi a Berlusconi capisco che con questa mentalità ( perdente) sarà sempre più duro un riavvicinamento.
      Tra l' altro proprio Mariella, che spesso e volentieri intorba con frasi ad effetto sul “rispetto” delle persone (e tiritere varie) e poi si rende complice di questi atteggiamenti forcaioli.
      Bella coerenza.
      E non mi si dica che si stava a scherzà.
      (Era meglio votare Renzi)

      Elimina
    3. Perlomeno tu, Veru, pubblicamente hai fatto un po' di autocritica: anche se poi se rimasta ferma sulla tua posizione.
      Di questo te ne do atto.
      Mariella niente: anzi, ha continuato tranquillamente ad essere spocchiosa.
      Sono cose che pesano sul mio sentire.
      (Era meglio votare Renzi)

      Elimina
    4. Per quanto riguarda le illazioni che inducono a pensare che la suddetta Mari percepisca compensi per le marchette pubblicate a favore di libri dei SUOI amici è vero anche, a livello obiettivo, che le sviolinate siano diffuse sul web con autentica sincerità e passione emozionale nei contenuti e nelle forme.
      ( Era meglio votare Renzi)

      Elimina
    5. Ma è il mondo che gira intorno a Mari o è Mari che gira intorno al mondo??

      Elimina
    6. Veru, guarda che mica sono un medico. Non prescrivo e non obbligo alla cura, vedi tu.
      Come amica consiglio e basta.

      Elimina
  8. Pap, lascia stare Mengoni nè.
    Ora che ho anche aperto il secondo blog, chi mi ferma più, sono multitasking non lo sapevate? Cosa volete che sia per me, leggere trecento libri l'anno, rispondere ai miei amici di blog e andarli a trovare, preparare nuovi post, lavorare tutto il giorno, e non trascurare mio marito?
    Mi piace.
    Poi.
    1)Ma non vi stresso abbastanza con i miei post? Leggereste anche un mio libro? E allora ditelo che mi organizzo.
    2) nessuno mi ha portata via con sè( come è volgare ciulata, ghghgh) nel mio cuore c'è posto per tutti in egual misura (piantala di fare il geloso) , tu fai quel che vuoi, vedi risposta alla veru.
    3)Si sei stato veramente un tronfio schiavista, io a patire il freddo in quel posto di merda.
    4)Nessuna parolina, non potrei mai dire che era meglio Renzi, rassegnati. L'autocritica sul PD c'è stata in altri luoghi( Vincenzo ne sa qualcosa) e anche in qualche mio post precedente alle elezioni, quando dicevo che non si faceva abbastanza.
    5) E' IL MASSIMO CHE OTTERRARI DA ME.
    6) Io sono coerente, ma non chiedetemi di rispettare ladri e porci che hanno rovinato il nostro paese che non ci sto.
    7) meno male, almeno sulla spontaneità dei miei contenuti c'è stato un riconoscimento.Sulla forma ci devo ancora lavorare.
    8) dove hai letto gira? Il mondo che è intorno a me, mi fa solo e spesso, girare le palle.

    RispondiElimina
  9. PS: tu saresti ancora il primo nel mio cuore, ma mi hai trascinato in Siberia.
    CAZZO.

    RispondiElimina
  10. (Era meglio votare Renzi) non credo anzi so per certo che i nuovi amici di Mari abbiano tolto la stima e la simpatia che da sempre nutre nei tuoi confronti.
    Tuttavia parlare con te dopo le elezioni non è stato semplice.
    Pensare che solo perchè non abbiamo detto la fatidica frasetta potesse davvero cambiare qualcosa del nostro stare insieme fra chiacchiere risate e confronti nel web forse aveva lasciato almeno a me un po' di amaro in bocca.
    Anche perchè una cosa ci univa comunque.
    Rabbia e delusione.
    E per quanto mi riguarda dolore.
    Vivere la politica "dall'interno" mettendoci l'anima,sacrificando sonno e famiglia per convincere gli italiani che davvero si sarebbero potute cambiare le cose lascia davvero una traccia di sofferenza difficile da portar via.
    E sofferenza è stato anche sentire quello che molti dicevano di Bersani dopo le elezioni.
    Perchè so che come persona merita qualcosa di più.
    Perchè so che è politicamente capace.
    E lo sta dimostrando in questo governo difficile da gestire.
    Perchè Berlusconi sarebbe sceso comunque in politica x poter imporre ai giudici la sospensione dei processi a favore dei propri "legittimi impedimenti" in vista del voto.
    Quindi se la mia autocritica fatta nel blog del Dir è stata apprezzata per tutti questi motivi mi fa piacere,per il resto però non tradirò mai moralmente Bersani solo perchè non ci ha portato alla vittoria.
    E le ultime esternazioni del tuo prediletto rafforzano la mia idea.
    Ora vorrei davvero che potessimo chiuderla qui,accettandoci con le nostre diversità che nascono però dai medesimi ideali e dalle medesime speranze.
    Anche per via del fatto che ora che ti vedo rasserenato (o solo un po' rassegnato) ti ritrovo quello di sempre.
    Ho accettato la Siberia e mi è parso di fare molto.
    Anche perchè a dirla tutta i tacchini mi stanno sul cazzo.

    RispondiElimina
  11. super mariella!
    sei un vulcano d'idee :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale, questo è un blog complretamente fuori di testa, come me.

      Elimina
  12. Effettivamente in quest'ultimi discorsi (Era meglio votare Renzi) alias pap, mi è parso leggermente poetico con propensione alla romanza, per caso ce lo vedremo tra non molto con un libro di poesie tra le mani???

    La Siberia ti ha fatto proprio bene!

    La Spia ormai la conosci bene o no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure alla Spia ha fatto bene frequentare il blog di Mari: nell' altro spazio ho letto un paio di suoi commenti davvero notevoli.
      Certo, bisogna lavorarci ancora un po' su: tuttavia quando si smolla e la dà via risulta intrigante.
      Più donna e meno bambina.
      (Era meglio votare Renzi)

      Elimina
    2. Donna mia ( Angelo Branduardi)

      Il tuo vestito lungo
      che sfiora il prato,
      e quella tua dolcezza
      che si è vestita a festa
      io l'ho riconosciuta,
      Donna mia.
      Dal sogno il passo è stato breve,
      se ti ho seguito non ricordo,
      senza vederti ti ho sognato,
      donna mia.
      Le tue mani antiche
      si aprono lievi
      e porgi i tuoi frutti,
      la tua terra è ricca;
      non ti ho aspettato invano,
      donna mia.
      Se ti ho seguito non ricordo,
      senza fatica ti ho creduto,
      senza dolore mi hai voluto,
      donna mia.
      I tuoi occhi larghi
      cancellano i segni,
      mi guardi ed io non fuggo,
      mi ascolti ed io mi chino,
      non ti ho sorriso invano,
      donna mia.
      Mai niente è andato perduto,
      se ho avuto freddo non ricordo,
      senza vederti ti ho toccato,
      donna mia.

      Elimina
  13. Ciao Mariella,
    ultimamente non so perchè mi sento girare spesso la testa e mi fischiano le orecchie,
    sai forse spiegarmelo???

    Buongiorno a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché sei innamorata.
      E quando sulla riva di un fosso l' occhio viene distratto da un anatroccolo sguazzante felice tra una riva e l' altra sospiri d' amore: ahhhh...
      A chi pensi?
      (Era meglio votare Renzi)

      Elimina
    2. Spia non ti preoccupare del fischio alle orecchie....
      È quello del treno di ritorno dalla Siberia gh gh
      Bacio!

      Elimina
    3. Sei innamorata Spia?Oh no!

      Elimina
  14. Per me il fischio nelle orecchie è uno strascico di alcool...

    RispondiElimina
  15. Gh gh gh gh
    Bella la battuta!!!!!!
    Bacio ragasssssseeeee

    RispondiElimina
  16. Oh, per me l'amore è considerato in maniera diversa.

    Ma siete fuori!!!!!

    RispondiElimina
  17. Ma chi ha scritto la poesia di un tale Branduardi???

    Mica sono io innamorata,
    meglio valutare meglio la situazione...

    Ma siete fuori!!!!

    RispondiElimina
  18. Ricordate che se l'uomo vince, è perchè ci caschiamo come pere cotte.

    Io oooodiooooo le pere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peretta cotta bella, se desideri placare il tuo struggerti d' amore vieni a guardarmi (saziandoti) nel blog di Forini (chiedi a Mari: lei è un abituè): ha pubblicato una mia fotografia.
      Sono quello con la chioma affluente che caracolla testa alta con il pallone.
      (quello a fianco è mio nonno che sta cercando d' imitarmi).
      Vincerò, vinceròò, vin - ce - ròòòòòòòò ... là là là là là lààààààà, là là là là lààà lààààà ...
      (l' Uomo dei tuoi Sogni)

      Elimina
    2. Neppure capisco queste titubanze e sfiducie verso il genere maschile.
      I casi sono due: o anzichè l' uccellino preferisci la passerina, o hai vissuto esperienze negative che ti hanno segnata.
      O sei una suora?
      A proposito: ma lo sai perché le suore, anche in estate con molto caldo, esenza il condizionatore, di notte tengono le finestre chiuse?
      Per non far entrare ... Fra Casso!
      (L'uomo dei tuoi sogni)

      Elimina
  19. Ok, lo scrivo soprattutto per le donne del blog,

    è mai possibile che abbiate creduto che qualcuno mi potesse conquistare con una canzone di Branduardi che mi fa tantissima antipatia???????

    L'uomo dei miei sogni è e credo resterà per sempre Vincenzo!

    (per lo meno l'ho deviato d Renzi!)

    P.S. Continuerò a scrivere sull'altro post

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vincenzo io ti ammazzerò!
      (Alberto Fortis)

      Elimina
  20. Noi creduto? Ma parlano i fatti amica cara, sei sveglia e vispa come una bella fringuellina innamorata...

    RispondiElimina
  21. E adesso andate via
    voglio restare solo
    con la malinconia
    volare nel suo cielo
    non chiesi mai chi eri
    perchè scegliesti me
    me che fino a ieri
    credevo fossi un re
    Perdere l'amore
    quando si fa sera
    quando tra i capelli
    un po' di argento li colora
    rischi di impazzire
    può scoppiarti il cuore
    perdere una donna
    e avere voglia di morire
    Lasciami gridare
    rinnegare il cielo
    prendere a sassate tutti i sogni
    ancora in volo
    Li farò cadere ad uno ad uno
    spezzerò le ali del destino
    e ti avrò vicino
    Comunque ti capisco
    e ammetto che sbagliavo
    facevo le tue scelte
    chissà che pretendevo
    e adesso che rimane
    di tutto il tempo insieme
    un uomo troppo solo
    che ancora ti vuole bene
    Perdere l'amore
    quando si fa sera
    quando sopra il viso
    c'è una ruga che non c'era
    provi a ragionare
    fai l'indifferente
    fino a che ti accorgi
    che non sei servito a niente
    E vorresti urlare
    soffocare il cielo
    sbattere la testa mille volte
    contro il muro
    respirare forte il suo cuscino Dire è tutta colpa
    del destino
    se non ti ho vicino
    Perdere l'amore
    maledetta sera
    che raccoglie i cocci
    di una vita immaginaria
    pensi che domani
    è un nuovo giorno
    ma ripeti non me l'aspettavo
    non me l'aspettavo
    Prendere a sassate
    tutti i sogni ancora in volo
    Li farò cadere ad uno ad uno
    spezzerò le ali del destino
    e ti avrò vicino .
    PERDERE L' AMORE.
    (Un uomo affranto)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel giardino dei salici ho incontrato il mio amore;
      là lei camminava con piccoli piedi bianchi di neve.
      Là lei mi pregava che prendessi l'amore come viene,
      così come le foglie crescono sugli alberi.
      Così giovane ero, io non le diedi ascolto;
      così sciocco ero, io non le diedi ascolto.
      Fu là presso il fiume che con il mio amore mi fermai,
      e sulle mie spalle lei posò la sua mano di neve.
      Là lei mi pregava che prendessi la vita così come viene,
      così come l'erba cresce sugli argini del fiume;
      ero giovane e sciocco ed ora non ho che lacrime.

      ANGELO BRANDUARDI ( il simpaticone) che canta Yeats ( Nel giardino dei salici)

      Elimina

Informazioni personali

La mia foto
Quasi sei anni di blog. Benvenuti da me. Vi accoglierò con abbracci e qualche legnata. Abbiate pazienza divento anziana!