lunedì 15 luglio 2013

Lo sfacelo.




Pompei web image






Pompei web image




Pompei web image




Pompei web image


Devo aggiungere anche le parole?


20 commenti:

  1. Ciò che non poté il vulcano lo stiamo facendo noi...
    Senza parole...

    RispondiElimina
  2. Ecco Mariella, è proprio così, le tue foto dicono tutto, solo che non si sente il puzzo di pipì di cane e di muffa.
    Ma i soldi per ben mantenere queste antichità, dove vanno a finire???
    È teriiiibile tutto ciò!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara, ci dovresti parlare tu più approfonditamente, di questo nostro tesoro (tra i tanti) che stiamo facendo praticamente a pezzi.
      Ti abbraccio

      Elimina
  3. E pensare che solo col turismo e la cultura - musei, scavi archeologici, antichità ecc - qui in Italia si potrebbero risolvere molti problemi. Noi non abbiamo materie prime ma abbiamo quelle e altre risorse.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Aldo. Ho visto di quei tesori abbandonati. E poi penso agli altri Paesi che hanno quattro pietre e riescono a camparci.
      Il problema è che ci credono nel loro patrimonio culturale e lo sostengono.
      Mica come noi che siamo sempre presi a discutere di altro.
      Buona serata.

      Elimina
  4. in effetti le immagini sono eloquenti. Forse l'unica cosa da aggiungere è un solitario grido di dolore per un Paese che ha nella Storia e nella cultura la sua forza ed invece si vede governato ed abitato da una moltitudine di beceri ignoranti.

    RispondiElimina
  5. Daniele, che dirti.
    HAI PERFETTAMENTE RAGIONE.
    Aggiungerei: BECERI E ARROGANTI NELLA LORO IGNORANZA.

    RispondiElimina
  6. E' una vergogna internazionale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima di tutto purtroppo è una nostra vergogna. Che poi all'estero risalta e brilla di luce propria come tutti gli efferati misfatti che si compiono da noi.

      Elimina
  7. Guardo queste immagini e soffro, mi inc**zo di brutto e soffro.
    Pompei in sé, ammettiamolo, è una cittadina alquanto orrenda ma gli scavi sono un vero capolavoro dell'umanità (ingrata).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io Dorian.
      Ricordo i bei percorsi e le strutture in pietra in buono stato. Ma la mia ultima visita risale a vent'anni fa.
      E le cose sono peggiorate. Molto.
      E la rabbia è tanta. TANTA.

      Elimina
  8. Risposte
    1. Cara, loro hanno lasciato fin troppo perdere.
      E noi li lasciamo fin troppo disfare.

      Elimina
  9. Anni fa ci sono stato, da studente, con la mia scuola. Non sapevo fosse ridotto così. Tristezza, tutta quella bellezza così ridotta ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non era ridotta così. Ma gli ultimi vent'anni di cattiva amministrazione e gestione, sono stati più devastanti di un terremoto. O di una nuova eruzione.

      Elimina
  10. Mari resto sempre più sconcertata dal Paese in cui vivo.
    veru

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho terminato anche lo sconcerto. Mi rimane la rabbia.
      Per la mia terra, per la nostra.

      Elimina
  11. E' veramente un peccato. Non ci rendiamo conto che tutto questo non tornerà mai più. Io c'ero stata parecchi anni fa con la scuola, ai tempi non era ridotta così. Però che rabbia....

    RispondiElimina
  12. Ciao Silvia, benvenuta sul mio blog.
    Rabbia è la parola che tutti noi abbiamo usato. Poi c'è l'impotenza.
    E mi verrebbe voglia di metterli lì i nostri "dipendenti", sotto il sole cocente a sistemare i danni dovuti alla loro incompetenza.
    A presto.

    RispondiElimina

Informazioni personali

La mia foto
Quasi sei anni di blog. Benvenuti da me. Vi accoglierò con abbracci e qualche legnata. Abbiate pazienza divento anziana!