lunedì 10 giugno 2013

Una risata vi seppellirà.




Senza parole (google images)




Ho appena letto questa notizia che mi ha messo di buon umore. ( Si fa per dire).

Che esserlo di lunedì mattina è già un'impresa.
Si tratta di una  scoperta dei soliti capoccioni americani, i quali non sapendo come spendere i soldi che stanzia il governo americano per le ricerche più assurde ( ce li dessero a noi che ne abbiamo di cose da sistemare ) si sono spesi per la ricerca della serenità attraverso la terapia del sorriso.

Non so se vi capita ma, a me spesso succede.
Di dovermi scontrare con persone che, prevenute per ragion presa, sono sempre arrabbiate contro il mondo.
E allora, buttano fuori questo veleno in ogni occasione possibile. Sto parlando di gente frustrata e infelice, chiaramente.
Persone che, non hanno altro da fare nella vita che sputarlo addosso agli altri, quando si accorgono che riescono a godersi la vita e ad essere più sereni di loro.
Magari se non fossero invidiosi degli altri, sarebbe tutto più semplice no?
Allora consiglio questo "studione" americano.
Un meccanismo con cui scatenare la risata con scopi ludici o terapeutici.
Solo che si parte da situazioni negative.
Secondo la ricerca infatti, sono i problemi anche gravi e le situazioni difficili che possono essere ribaltati in maniera tale da risultare quasi comici e scatenare una risata.
Pertanto dico ai simpatici aggressori della serenità altrui: pensate alle vostre disgrazie e dico, le vostre.
Poi fatevi sopra una bella risata.
Secondo gli americani, vi passa tutto.
Anche la rabbia intrinseca. Anche la voglia di avercela contro il mondo.
E MAGARI la piantate, di rompere i coglioni agli altri.

Forza e buon lunedì a tutti!

13 commenti:

  1. Mariella, sono in riunione a Roma con dei colleghi e ho fatto vedere ai miei vicini di sedia il tuo post. Tutti concordiamo sul fatto che mai altro post potrebbe essere più azzeccato per la nostra giornate di oggi.
    Fateve 'na risata e nun rompetece li cojoni! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leo, quanno ce vo, ce vo!
      Un saluto ai colleghi!

      Elimina
  2. Vogliamo il link!! Ho un sacco di gente a cui farlo leggere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era una notizia pescata sulla Stampa di ieri.
      Non sono riuscita a trovare il link, mi spiace.
      Usa il mio post come più di piace!

      Elimina
  3. Marie', t'assicuro che il berlufolle appena saprà di questa specie di terapia ne farà subito uso.
    Ne ha bisogno dopo queste ultime elezioni amministrative.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
  4. Ma secondo te Aldo, qual è stata la locuzione logica che mi ha portato a postare aggiungendo l'immagine della jena ridens?
    ghghghghhgh
    E secondo, perchè questa vittoria della sinistra non riesce a rincuorarmi?

    Abbraccio, caro amico.

    RispondiElimina
  5. Troppo stanca per parlare di politica.
    Ma domani ci torno perchè due cosine sul gozzo le avrei.
    Invece sul resto sono con te.
    Quanta gente che rompe i coglioni...ma quanta ;-)
    veru

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, forse non c'è molto da dire.

      Elimina
  6. Ciao Mariiiiiii!!
    Arieccome ghghghgh sono assente da giorni…parecchio intensi,sto aspettando il week per godermi il meritato relax e sicuramente una cifra di risate ;)
    Con quella faccia da pirla li sopra di risate me ne faccio a iosa perché quando penso che per quanti soldi ha che nemmeno riuscita' mai a spenderseli tutti,rimarrà' sempre e comunque un CESSO ….
    Bacione e abbraccio per la sera :)))))

    RispondiElimina
  7. Tutto a posto Clà?
    Dai che questo fine settimana sta arrivando!

    Abbraccio forte!

    RispondiElimina
  8. Ciao Mari!!
    Si Amica tutto ok grazie!!!
    Abbraccio forte :))

    RispondiElimina

Informazioni personali

La mia foto
Quasi sei anni di blog. Benvenuti da me. Vi accoglierò con abbracci e qualche legnata. Abbiate pazienza divento anziana!